Revenge porn, parla la maestra di Torino

Giovedì 3 Dicembre 2020
Video

Parla la maestra vittima di revenge porn, licenziata due anni fa a Torino. Ha dovuto lasciare l'asilo in cui lavorava dopo che immagini e video privati furono diffusi dall’allora compagno in un gruppo WhatsApp dove c’erano amici del calcetto. Raggiunta dalle telecamere di Ogni mattina, si confida a TV8: «Avevo anche paura a chiedere aiuto. All’inizio non volevo fare sapere tutto ai miei genitori, quindi cercavo di risolvere la questione da sola». Poi la situazione l’hanno presa in mano i genitori ed è scattata la denuncia. «Non sapevo a chi rivolgermi, anche la mia amica mi aveva tradito, ed è stata la prima ad avvisare la direttrice, ad avvisare tutti – aggiunge – mi avevano detto che se avessi fatto la cassiera potevo fare tranquillamente quello nel privato, mentre una maestra d’asilo no».

© RIPRODUZIONE RISERVATA