Verona: frode fiscale su prodotti petroliferi, tre arresti e sequestri per 79 milioni di euro

Lunedì 26 Ottobre 2020
Video

Con trucchi contabili riuscivano a evadere l'Iva dovuta su prodotti legati ai carburanti arrivando a incassare nel 2018 e nel 2019 un ammontare superiore ai 76 milioni di euro. La Guardia di finanza di Verona ha posto tre persone agli arresti domiciliari e ha sequestrato denaro, beni mobili e immobili, per un importo complessivo di oltre 79,4 milioni di euro. I tre, che operavano in due società veronesi specializzate in prodotti petroliferi all’ingrosso, sono indagati in concorso tra loro, per le ipotesi di reato in materia fiscale («dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti», «dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici»ed«emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti»).

© RIPRODUZIONE RISERVATA