Il motivo «secolare» per cui le spose portano il bouquet

Mercoledì 8 Luglio 2020
video
Il bouquet di fiori è una delle immagini più iconiche della tradizione del matrimonio. I primi ad adottare la pratica di donare alle spose fasci di erbe nel giorno del matrimonio furono gli antichi romani. Questi doni floreali, oltre ad essere un ornamento per la novella sposa, simboleggiavano fedeltà e fertilità. I bouquet primordiali erano composti da piante molto specifiche e dal forte significato simbolico: le spose portavano l’aneto, un afrodisiaco di buon auspicio per la prima notte di nozze. C’erano anche erbe più particolari: ad esempio l’aglio, poiché si pensava che proteggesse la sposa dalla sfortuna o dal malocchio. Al giorno d’oggi in mano alle spose spiccano spesso le rose che hanno un significato diverso a seconda del colore. Ora che ne sapete di più, siete tutti pronti per il tradizionale lancio del bouquet?

Credits: Kikapress / Shutterstock © RIPRODUZIONE RISERVATA