Cristiano Godano: «Il mio disco intimo e potente nella delicatezza»

Giovedì 25 Giugno 2020
video
“Mi ero perso il cuore” è il titolo dell’album con cui Cristiano Godano dei Marlene Kuntz debutta discograficamente come solista. «È il mio primo tentativo in questo senso – dice l’artista – perché ho sentito l’esigenza di suonare dal vivo pezzi miei e non solo dei Marlene, ma ci sono poi ovviamente anche esigenze artistiche». Disponibile dal 26 giugno, l’album fa emergere la sensibilità artistica di Godano sia nella scrittura sia nell’abito sonoro, e qui sta l’elemento nuovo. «Quando ho fatto questo disco – continua il musicista – sapevo chiaramente che sarebbe stato importante fare qualcosa che non sapesse di Marlene Kuntz, altrimenti non avrebbe avuto senso e non volevo che la gente pensasse che potevo farlo con loro». Il risultato è un «disco intimo e potente, potente nella sua delicatezza».  © RIPRODUZIONE RISERVATA