Calcio in crisi, la Figc chiede aiuto al governo

EMBED
La crisi sanitaria legata al coronavirus è ormai diventata una crisi economica che ha investito diversi settori, compreso il calcio, fermo da settimane, e pronto a rivolgersi al governo per chiedere un aiuto immediato. Dopo l’ultimo vertice a distanza tra il presidente Federale Gravina, i presidenti delle Leghe di A, B, C e Dilettanti, insieme ai rappresentanti di calciatori, allenatori e arbitri, è stato redatto un documento da inoltrare al ministro dello sport Spadafora con le richieste urgenti tra cui il riconoscimento dello stato di crisi per cause di forza maggiore.