The Umbrella Academy, Ellen Page: «Nella nuova stagione vi racconto di quando essere gay era illegale»

Venerdì 31 Luglio 2020
video

La famiglia più disfunzionale di supereroi torna protagonista della seconda stagione di The Umbrella Academy, la serie tratta dai popolari fumetti vincitori del premio Eisner, creati e scritti da Gerard Way e illustrati da Gabriel Bá, in arrivo su Netflix dal 31 luglio. Dopo il finale al cardiopalma della prima stagione, per salvare la nostra epoca dall’apocalisse, i protagonisti si ritroveranno dispersi negli anni ’60, e ognuno di loro dovrà affrontare la propria battaglia.

LEGGI ANCHE L'attrice Ellen Page accusa il regista Brett Ratner: "Da lui parole omofobiche, mi sentii violata"

Dalle lotte per i diritti civili a quella per il proprio amore, ma sempre focalizzate a rappresentare la diversità. Per Emmy Raver-Lampman, che con la sua Allison affronta le lotte dei diritti civili in prima persona: «Le similitudini fra le due epoche sono innegabili. Le battaglie degli anni '60 in diversi fronti, sono le lotte che vediamo ancora oggi al telegiornale. Questo mostra quanto queste problematiche siano sistemiche e radicate nella nostra società, non solo negli Stati Uniti, anche in molte altre nazioni, ed è incredibile che la seconda stagione di The Umbrella Academy esca proprio durante i grandi cambiamenti che il movimento del Black Lives Matter sta apportando». Nel cast Ellen Page, Tom Hopper, David Castañeda, Emmy Raver-Lampman, Robert Sheehan, Aidan Gallagher e Justin Min.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA