Mottarone, la procuratrice: «Responsabilità in concorso per i tre fermati». Non esclusi altri indagati

Mercoledì 26 Maggio 2021
Video

(LaPresse) "In questo momento non abbiamo elementi per ritere i due fatti collegati, o reciprocamente collegati. Non sono in grado di dirlo". Così la Così la procuratrice di Verbania Olimpia Bossi, che indaga sul disastro della funivia del Mottarone, parlando del possibile legame tra il problema tecnico all'impianto e la successiva rottura del cavo che ha causato la tragedia. "Sulla fune siamo sempre in attesa di quelle verifiche tecniche di cui ho sempre ripetutamtente parlato e di cui parlerò con il consulente tecnico a breve", ha aggiunto la pm. "Dato che l'impianto è gestito da una società, che però ha una pluralità di addetti e manovratori, verificheremo poi se anche il personale era a conoscenza di questa prassi. Il che non significa che sia stata una loro decisione. Al momento ipotizziamo che le responsabilità siano di tutti e tre i fermati, abbiamo ipotizzato un concorso", ha quindi sottolineato Bossi, senza escludere che, nelle prossime ore, possano esserci altri indagati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA