CORONAVIRUS

Covid, casi in aumento_ bimbo di un anno ricoverato a Belcolle

Lunedì 19 Ottobre 2020
Ospedale di Belcolle

Bimbo di un anno ricoverato a Belcolle per coronavirus. A darne notizia è il Comune di Caprarola, dove il piccolo risiede pur essendo domiciliato da tempo in un paese limitrofo. Sale, inoltre, a 31 il numero dei decessi da Covid-19 nella Tuscia.

Covid, morta 39enne ricoverata a Belcolle: è la vittima più giovane dall'inizio della pandemia

Ieri non ce l’ha fatta una 39enne di Bassano Romano, che si è spenta all’interno del reparto di Malattie Infettive di Belcolle dove era ricoverata da diversi giorni. La donna, malata oncologica e le cui condizioni di salute pesantemente compromesse, è la più giovane tra le vittime del virus nel Viterbese. Preoccupa, inoltre, il continuo aumento dei positivi che necessitano di cure sanitarie: 29 sono ricoverati a Malattie infettive, 6 (2 più di ieri) nella Terapia intensiva Covid di Belcolle (dove i posti totali sono 9, anche se il piano d’emergenza della Asl ne prevede l’attivazione di altri in caso di necessità), 4 sono in una struttura sanitaria extra Asl. 


Dei 71 ultimi casi scoperti nelle ultime ore, diversi sono collegati al mondo della scuola. Come a Canepina, dove il sindaco Aldo Moneta annuncia la chiusura della scuola dell’infanzia per oggi e domani dopo che un’insegnante è risultata contagiata. A Capranica, invece, coinvolto un minore: “Ringrazio i genitori per aver acconsentito a rendere noto il nome del bambino, oltre che per le accortezze che hanno avuto per tutelare la scuola dell'Infanzia e prevenire contagi con altri bambini. Il piccolo – annuncia il sindaco Pietro Nocchi - è a casa dall’8 ottobre. Fin dai primi segni di influenza i genitori hanno voluto tenerlo lontano da scuola a scopo precauzionale”.  

A Tuscania, dopo la positività dell’assessore Stefania Scriboni e di un suo contatto stretto, il sindaco Fabio Bartolacci (in quarantena volontaria insieme alla giunta in attesa del referto dei tamponi che arriverà oggi) annuncia una stretta sui controlli. “Ho segnalato ai carabinieri gli assembramenti eccessivi nei supermercati. Vanno nuovamente contingentati gli ingressi e controllata la temperatura all’ingresso. Sono pronto a firmare un’ordinanza specifica”, avverte.

Alta l’attenzione anche a Valentano dove il sindaco Stefano Bigiotti, rispetto al caso scoperto ieri nel suo paese, dichiara: “Attualmente il paziente è collocato in ricovero ospedaliero e si sta lavorando alla definizione della traccia epidemiologica, che ha già dato luogo ad un secondo ricovero di cui si attendono gli esiti del tampone”.

Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA