Evasione fiscale con una società di compravendite immobiliari: imprenditore nei guai

Evasione fiscale con una società di compravendite immobiliari: imprenditore nei guai
Giovedì 31 Marzo 2022, 11:22
2 Minuti di Lettura

Evasione fiscale, per Iva non pagata, e delle imposte dirette: la Guardia di finanza del comando provinciale di Terni ha svolto indagini sull'amministratore di un gruppo imprenditoriale ternano, attivo anche a Viterbo nel settore dell'intermediazione immobiliare e dell'attività creditizia. L'imprenditore è stato denunciato per il reato di omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali ed è stato eseguito un sequestro preventivo per equivalente, emesso dal gip, per un importo di circa 2 milioni e 100 mila euro. 

Secondo quanto riferiscono le Fiamme gialle in una nota, l'indagine ha permesso di appurare che l'imprenditore, attraverso un complesso reticolato di oltre 20 società legate dallo stesso brand pubblicitario concesso in franchising, con sedi legali tra le province di Terni, Viterbo, Roma e Firenze, ha omesso la presentazione delle dichiarazioni e relativi versamenti delle imposte.

L'amministratore - sempre secondo gli investigatori - è ricorso a soggetti prestanome, di volta in volta individuati come rappresentanti legali di diritto. Le indagini, per i periodi d'imposta dal 2015 al 2021, con l'esecuzione di 25 ispezioni ad altrettanti contribuenti, hanno verificato come l'uomo gestisse personalmente e
direttamente dagli uffici ternani l'operatività di tutte le società risultate evasori totali.

Il sequestro ha riguardato immobili e liquidità sui conti correnti nella disponibilità delle società e dell'imprenditore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA