Dieci storie di vittime della camorra
lo spettacolo arriva al Piccolo di Milano

Abbiamo iniziato questo viaggio nel 2011 a Napoli. Volevamo capire, raccontare l’Italia, offesa dalla criminalità organizzata, collusa e infiltrata nell’amministrazione pubblica ambiziosa di potere e di controllo ben al di là dei suoi confini geografici, un‘Italia assediata dalla mala cultura del sopruso a tutti i livelli della vita sociale. Ma viaggiando, parlando, abbiamo scoperto un mondo di resistenza, un mondo in prima linea, gente che non vuole sentirsi sconfitta.

Ed è così che è nato lo spettacolo “Dieci storie proprio così”, un’opera-dibatitto sulla legalità, presentata la prima volta nella stagione Educational del Teatro di San Carlo, grazie anche alla collaborazione con la Fondazione Pol.i.s., che ha supportato fin dall’inizio questo progetto. Nella sua prima versione drammaturgica le storie erano dieci. Abbiamo incontrato i familiari delle vittime innocenti della criminalità che ci hanno raccontato il loro dolore, ma anche la loro incredibile forza. Sono stati sempre accanto a noi e per questo li ringraziamo. Dal 2011 al 2016 “Dieci storie proprio così” ha raccontato di Paolino Avella, Silvia Ruotolo, Giancarlo Siani, Annalisa Durante, Federico Del Prete, Teresa Buonocore, Fabio de Pandi, don Peppino Diana, Alberto Vallefuoco, Rosario Flaminio, Salvatore De Falco¸ Pasquale Cappuccio, Mimmo Beneventano, Marcello Torre. Abbiamo incontrato anche i responsabili di cooperative ed associazioni che sulle terre confiscate alla mafia costruiscono speranze, lavoro, accoglienza, idee.

In seguito a questo primo traguardo, lo spettacolo è diventato parte integrante di un progetto nazionale, ‘Il palcoscenico della legalità’, che coinvolge scuole, carceri minorili e teatri. La cultura diventa strumento di educazione alla legalità, attraverso il teatro, per apprendere insieme un nuovo alfabeto civile.

Da allora sono stati attivati laboratori nelle scuole (più di 30.000 gli studenti coinvolti) e negli istituti penitenziari minorili. Attualmente il progetto educativo è attivo nelle scuole di Lombardia, Lazio, Campania e Sicilia e negli IPM Malaspina di Palermo e di Airola (Bn).

Via via che il nostro viaggio è proseguito, abbiamo raccontato storie di dolore e di riscatto anche della Sicilia e del Lazio e le storie sono diventate molto più di dieci. Abbiamo scoperto un paese che lontano dai riflettori continua a lottare e che per fortuna esiste.

Dal 2017, in occasione dei 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, presenteremo una nuova versione drammaturgica dello spettacolo, con un ulteriore approfondimento su Mafia Capitale e sui legami tra ‘Ndrangheta calabrese e Lombardia. Dal 24 al 29 gennaio “Dieci storie proprio così” debutterà al Piccolo Teatro di Milano, per poi proseguire al Teatro Argentina di Roma, al Teatro San Ferdinando di Napoli e al Teatro Gobetti di Torino in una rete di collaborazione tra Teatri Nazionali.

Il teatro non può dare risposte, lo sappiamo, si accontenta di offrire stimoli e questo noi cerchiamo di fare, con grande convinzione, in scena, nelle scuole, nelle carceri, ovunque.




Giulia Minoli – Ideatrice ed autrice dello spettacolo

Emanuela Giordano – Autrice e regista dello spettacolo
Lunedì 16 Gennaio 2017, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 22:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP