Salerno, il primo parco giochi «inclusivo»: giostre ad hoc per i diversamente abili

di Giuliano Pisciotta

Una festa nella zona di San Clemente “vecchia”, per l’inaugurazione di un parco “inclusivo” in piazza Aldo Moro, nell’area della biblioteca comunale. Nocera Superiore ritrova in un’altra veste una parte storica della città, per lunghi anni lasciata all’incuria e riqualificata con un intervento che coniuga arte e abbattimento delle barriere architettoniche.

Taglio del nastro per il parco giochi riservato ai diversamente abili, in occasione dell’apertura ufficiale della “Chiamata alle Arti”, kermesse giunta alla sua quarta edizione. Giostrine fruibili dai bambini con difficoltà psicofisiche prendono il posto dei prefabbricati che, a 37 anni di distanza dal terremoto del 1980, lasciano anche spazio a un’opera pittorica, realizzata da Vito Mercurio, che ricorda il vecchio municipio di Nocera Superiore e la vecchia configurazione di via San Clemente.
Domenica 17 Settembre 2017, 18:18 - Ultimo aggiornamento: 17-09-2017 19:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP