L'attore e comico sviene sul palco, portato in ospedale scopre di essere positivo al coronavirus

L'attore e comico sviene sul palco, portato in ospedale scopre di essere positivo al coronavirus
Prima il malore sul palco, proprio mentre si stava esibendo davanti agli spettatori, e la perdita dei sensi. Poi, gli accertamenti in ospedale e il test del tampone che ha...

Accedi all'articolo e a tutti i contenuti del sito
con l'app dedicata, le newsletter e gli aggiornamenti live.

PIÙ CONVENIENTE
2 ANNI
159,98€
40€
Per 2 anni
ATTIVA SUBITO
ANNUALE
79,99€
19€
Per 1 anno
ATTIVA SUBITO
 
MENSILE
6,99€
1€ AL MESE
Per 3 mesi
ATTIVA SUBITO
PIÙ CONVENIENTE
2 ANNI
159,98€
29€
Per 2 anni
ATTIVA SUBITO
ANNUALE
79,99€
11,99€
Per 1 anno
ATTIVA SUBITO
 
MENSILE
6,99€
2€ AL MESE
Per 12 mesi
ATTIVA SUBITO

- oppure -

Sottoscrivi l'abbonamento pagando con Google

Tutta l'informazione in un click:
il sito ilmattino.it,
l'app dedicata, le newsletter e
e gli aggiornamenti live

OFFERTA SPECIALE 130 ANNI

9,99 € per 1 ANNO

Promo valida oggi per chi paga tramite Google

oppure 1€ al mese per 3 mesi

Prima il malore sul palco, proprio mentre si stava esibendo davanti agli spettatori, e la perdita dei sensi. Poi, gli accertamenti in ospedale e il test del tampone che ha accertato la sua positività al coronavirus. Tanta paura, ma fortunatamente senza conseguenze, per D. L. Hughley, noto attore, comico, opinionista e conduttore radiofonico. 

D. L. Hughley, 57 anni e un passato di collaborazioni anche con la Cnn e il Jay Leno Show, si stava esibendo venerdì sera in una performance di 'stand-up comedy', in un club storico di Nashville (Tennessee). Improvvisamente, il comico californiano ha accusato un malore, perdendo i sensi e venendo prontamente soccorso dal suo manager e da alcuni addetti del locale. Portato in ospedale, l'uomo è stato sottoposto ad accertamenti e il suo agente ha riferito: «Ha perso i sensi a causa dell'enorme fatica accumulata nei giorni precedenti». Lo riporta Nbc News.
 
Qualche ora dopo, tuttavia, lo stesso D. L. Hughley, in un video-messaggio ai suoi fan sui social, ha spiegato: «Vi ringrazio per i messaggi di sostegno e per le vostre preghiere, li ho davvero apprezzati. A quanto pare, ho solo perso conoscenza e non ho accusato nulla di grave. Mi hanno fatto il tampone e hanno scoperto che sono positivo al coronavirus, anche se non ho alcun sintomo. Sto bene, mi sono ripreso, ma dovrò restare in isolamento per le prossime due settimane nella mia stanza d'albergo. Grazie ai medici e agli infermieri che si sono presi cura di me».

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino
Prima il malore sul palco, proprio mentre si stava esibendo davanti agli spettatori, e la perdita dei sensi. Poi, gli accertamenti in ospedale e il test del tampone che ha accertato la sua positività al coronavirus. Tanta paura, ma fortunatamente senza conseguenze, per D. L. Hughley, noto attore, comico, opinionista e conduttore radiofonico. 

D. L. Hughley, 57 anni e un passato di collaborazioni anche con la Cnn e il Jay Leno Show, si stava esibendo venerdì sera in una performance di 'stand-up comedy', in un club storico di Nashville (Tennessee). Improvvisamente, il comico californiano ha accusato un malore, perdendo i sensi e venendo prontamente soccorso dal suo manager e da alcuni addetti del locale. Portato in ospedale, l'uomo è stato sottoposto ad accertamenti e il suo agente ha riferito: «Ha perso i sensi a causa dell'enorme fatica accumulata nei giorni precedenti». Lo riporta Nbc News.
 
Qualche ora dopo, tuttavia, lo stesso D. L. Hughley, in un video-messaggio ai suoi fan sui social, ha spiegato: «Vi ringrazio per i messaggi di sostegno e per le vostre preghiere, li ho davvero apprezzati. A quanto pare, ho solo perso conoscenza e non ho accusato nulla di grave. Mi hanno fatto il tampone e hanno scoperto che sono positivo al coronavirus, anche se non ho alcun sintomo. Sto bene, mi sono ripreso, ma dovrò restare in isolamento per le prossime due settimane nella mia stanza d'albergo. Grazie ai medici e agli infermieri che si sono presi cura di me».

Leggi l'articolo completo
su Il Mattino