Giugliano, scoppia un maxi-incendio: in fiamme circa 300 veicoli di un deposito giudiziario. Feriti quattro pompieri| Video

ARTICOLI CORRELATI




VIDEO 1

VIDEO 2

VIDEO 3

VIDEO 4

VIDEO 5

FOTOGALLERY 1

​FOTOGALLERY 2


FOTOGALLERY 3

FOTOGALLERY 4




Un vastissimo incendio è scoppiato oggi pomeriggio, intorno alle 15, a Giugliano, in provincia di Napoli. Le fiamme sono divampate in un grande deposito giudiziario per veicoli della ditta «De Luca», che si trova in via Selva Piccola. Sul posto sono intervenuti, carabinieri, esercito e vigili del fuoco: quest'ultimi sono riusciti a spegnere le fiamme intorno alle 19. Il rogo ha interessato circa 300 veicoli. Quattro pompieri sono stati ricoverati in ospedale in seguito a diversi scoppi avvenuti durante l'incendio. Si seguono tutte le piste, non si esclude quella dolosa.





+++ INCENDIO A GIUGLIANO - CI SONO QUATTRO FERITI - http://bit.ly/1JGQeGs +++(y) Segui Il Mattino e resta aggiornato - facebook.com/mattino.it (y) Posted by Il Mattino on Lunedì 31 agosto 2015











RILEGGI LA DIRETTA DELL'EVENTO



ORE 19.05


L'immane rogo è stato spento. I rifornimenti delle autobotti sono stati effettuati all'Auchan di Giugliano, a circa 7-8 chilometri dall'incendio. Restano sotto osservazione in ospedale 4 vigili del fuoco.



ORE 17.50

Esaurite le scorte di acqua per i vigili, si cercano punti di rifornimento. L'impianto anti-incendio del vicino liceo De Carlo è risultato non funzionante. Il sindaco Antonio Poziello ha dato la disponibilità per l'approviggionamento in una scuola poco distante. I mezzi dei soccorsi per i rifornimenti dovranno però fare un percorso più lungo con un inevitabile rallentamento nelle operazioni di spegnimento.



ORE 17.05

Dei quattro vigili feriti, tre sono intossicati. Il più grave è stato colpito da una scheggia durante l'esplosione, ma non è in pericolo di vita.



ORE 17

La nube si estende fino al Casertano. In arrivo da Napoli un elicottero dei vigili del fuoco.



ORE 16.50

I vigili del fuoco feriti dalle esplosioni sono quattro: uno è in gravi condizioni. Intanto sono intervenute autobotti da tutta Napoli e provincia



ORE 16.30

All'interno ardono centinaia di macchine. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Le fiamme sono altissime, più di una decina di metri. Si odono scoppi a intermittenza, probabilmente dovuti ai pneumatici delle vetture. Uno di questi scoppi ha investito due vigili del fuoco, che sono rimasti feriti.



ORE 15.31

Enorme la nube nera che si è levata in aria, nel pieno di un pomeriggio caldo e terso. La nube tossica è visibile fino al centro storico di Napoli. Al momento sono aperte tutte le piste, tra cui quella dolosa.



(hanno collaborato Cristina Liguori, Mariano Fellico, Oscar De Simone)
Lunedì 31 Agosto 2015, 15:31 - Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 08:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2015-08-31 20:40:12
Ho la nausea di questo posto e della gentaglia che ci circonda, è uno schifo senza fine!!!
2015-08-31 20:14:57
Che ci sta da verificare? Quando mai ha pigliato fuoco qualcosa in provincia di Napoli?
2015-08-31 20:14:18
e' morta, questa citta' e' morta, con tutta la sua provincia. Mi auguro con tutto il cuore che i miei figli trovino un lavoro quanto piu' lontano da napoli e' possibile.
2015-08-31 16:54:01
ci stanno uccidendo giorno per giorno!
2015-08-31 16:39:22
vecchia storia questa dei veicoli sequestrati quando l'Interno (Ministero) non li paga più iniziano i roghi per fare spazio ad altri veicoli...ma saranno almeno venticinque anni che attuano questi giochetti...

QUICKMAP