Frana su palazzo, strage sfiorata a Posillipo. Famiglie bloccate all'interno delle case

Martedì 31 Marzo 2015 di Paolo Barbuto

Paura a Posillipo per una frana che ha investito un palazzo. Tre le squadre di vigili del fuoco che hanno raggiunto la collina di Posillipo, dopo l'allarme lanciato da molti residenti della zona.

La zona interessata è quella delle Rampe di Sant'Antonio, civico 23. La frana ha investito l'edificio di sette piani in cui vivono 15 famiglie per un totale di circa 50 persone. Alcune famiglie sono rimaste bloccate all'interno dei loro appartamenti. Una valanga di terricio e detriti ha raggiunto il secondo e il terzo piano, raggiungendo dall'esterno il vano scale, dove c'erano alcune persone.

La frana è ampia un centinaio di metri. Secondo quanto si apprende non ci sono stati feriti. La parte retrostante il palazzo è crollata. Sul posto anche polizia di Stato e polizia Municipale.

Il palazzo, comunque è stato subito fatto sgomberare dai vigili del fuoco a causa di una fuga di gas che si è sprigionata all'improvviso dall'edificio. Tutti gli sfollati tra cui molti anziani e bambini, sono stati fatti prelevare dagli appartamenti bloccati con un'autoscala che ha raggiunto i vari piani.

La frana ha distrutto del tutto i muri perimetrali rendendo l'edificio completamante inagibile. La gente è sbigottita e spaventata. «Sembra davvero un palazzo crollato dopo un bombardamento» dicono le persone che si sono assiepate dietro l'autoscala dei vigili che ha portato grandi e bambini giù al sicuro in strada.

I vigili comunque stanno verificando e mettendo per quanto possibile l'edificio in sicurezza. Nelle prossime ore saranno avviate le necessarie verifiche tecniche sull'agibilità del palazzo.

Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 09:39