Covid, altri 14 positivi tra Teramo, Giulianova e Martinsicuro: stretta sicurezza

Lunedì 21 Settembre 2020 di Tito Di Persio
Covid, altri 14 positivi tra Teramo, Giulianova e Martinsicuro: stretta sicurezza

Si sono registrati nella giornata di ieri altri quattordici positivi al coronavirus: nove a Teramo, tre a Giulianova e due a Martinsicuro. E' attesa per questa mattina alle 10.30 la conferenza stampa per fare il punto sulla situazione dei contagi da Covid-19 in provincia che verrà presenziata dal direttore generale della Asl Maurizio Di Giosia, dal dottor Pierluigi Tarquini direttore di malattie Infettive e il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto che ieri ha annunciato sul suo profilo Facebook misure restrittive in caso di ulteriori contagi. I temi che verranno affrontati sono: il comportamento del personale sanitario all’esterno delle strutture ospedaliere e l’incremento del numero dei positivi negli ultimi giorni.


«Nelle ultime due giornate abbiamo chiesto e ricevuto nuove comunicazioni da parte della Asl e della Prefettura – informa D’Alberto - con la quale costantemente stiamo coordinando le informazioni e monitorando le evoluzioni anche di questa nuova fase di gestione dei contagi. Per quanto riguarda Teramo città, registriamo un totale di 9 cittadini residenti positivi, 2 dei quali ricoverati presso al Mazzini e 7 in isolamento domiciliare. In questa fase, non solo locale ma che investe tutto il territorio nazionale, va assolutamente alzato il livello della precauzione nei comportamenti e nelle azioni di tutti, per la salvaguardia della salute pubblica e per quella di ciascuno di noi. Stiamo proseguendo nell’attività di controllo e di vigilanza – avverte il primo cittadino - ma, qualora il rispetto delle norme e delle regole di buon senso dovesse venir meno siamo pronti a tornare ad intensificare, da subito, le misure restrittive». D’Alberto poi affronta il tema della riapertura delle scuole, sostenendo che tutto ciò che doveva essere fatto è stato fatto, comprese le aule Covid per le quali è stato attivato il coordinamento con la Asl per garantirne l’ottimale utilizzo. Il sindaco conclude: «Il vero tema non è la riapertura ma la garanzia di continuità dell’attività scolastica. Per questo, come ho detto al prefetto, anche a fronte delle prime inevitabili criticità, dobbiamo continuare ad agire con la lucidità istituzionale e con la capacità di rispondere insieme come sistema organico, ciascuno per le proprie responsabilità».

Sempre tramite i social il sindaco di Giulianova Jwan Costantini avverte la sua cittadinanza: «La Asl di Teramo ha comunicato la positività al tampone da Covid-19 di altre tre persone residenti a Giulianova. Con questa comunicazione sale finora a 9 il numero dei cittadini giuliesi positivi al virus. Sono in corso tutti gli accertamenti e le indagini epidemiologiche».

Per quanto riguarda il comportamento dei sanitari, ci sono state due notizie che hanno avuto molto clamore nella provincia teramana. L’ultima in ordine di tempo è quella trapelata sabato, di una ginecologa impiegata nell’ospedale Mazzini che ha partecipato ad una cena ed è risultata positiva al tampone. Una sua amica e collega ostetrica, presente anche lei, ha avuto il risultato del primo test Covid dubbio, del secondo negativo e si attende per oggi il risultato del terzo. In quarantena sessanta persone tra altri partecipanti allo stesso conviviale e persone che sono entrate in contatto con loro. Pochi giorni prima, a fare rumore era stata una festa di compleanno a Teramo, dove ha partecipato un’infermiera del posto, risultata positiva al virus.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA