Il dramma di un tassista rimasto senza lavoro: «Chiudo la partita Iva, sono disperato»

Sabato 10 Aprile 2021 di Maurizio Di Biagio
Il dramma di un tassista rimasto senza lavoro: «Chiudo la partita Iva, sono disperato»

È quasi in lacrime dentro la sua Toyota bianca. Nemmeno vorrebbe scendere dal suo taxi, ha in mano il foglio con gli incassi dell’ultimo mese, pochi spiccioli. Ha appena compiuto la sua ultima corsa attorno al Duomo di Teramo. Ha un appuntamento col suo commercialista a pochi metri per riconsegnare la partita Iva. Anche lui è vittima del Covid-19. Antonio Febbo, 55 anni, ha due figli e vorrebbe assicurare loro il meglio, come tutti i padri di...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 08:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA