Ferragosto, countdown per i fondi:
luci dai Platani al Mercatone

Lunedì 2 Agosto 2021
Ferragosto, countdown per i fondi: luci dai Platani al Mercatone

L'apertura del parco divertimenti nel parcheggio dell' ex Corea ha segnato ufficialmente l'inizio delle festività ferragostane organizzate dall'amministrazione. In questo caso, solo con la concessione del suolo pubblico, nella nuova area messa a disposizione dei giostrai.

Entro il 10 agosto, invece, con l'accensione delle luminarie, partirà l'Avellino Summer Theatre, organizzato in tutto e per tutto dall'amministrazione comunale. La settimana che oggi comincia è quella decisiva per il via libera formale della Regione all'utilizzo dei 250.000 euro programmati, sul Poc 2020. «L'amministrazione comunale - si legge nella delibera di giunta approvata su proposta dell'assessore Luongo - intende riproporre per quest'anno l'edizione del Summer FestTheatre, concepita per creare momenti di aggregazione civile e sociale e quale occasione per attirare in città quella parte del tessuto sociale più attivo, i giovani che, dopo gli studi, tendono ad emigrare alla ricerca della propria realizzazione professionale».

Il programma - prosegue l'amministrazione comunale - «si svilupperà a partire dal mese di agosto e fino alla fine del mese di settembre 2021, per creare anche opportunità al territorio con azioni di promozione e sostegno per il turismo e per il rilancio dell'immagine socio-economica di ogni settore produttivo locale». La delibera ufficializza le location già preannunciate nei giorni scorsi per lo svolgimento degli eventi. Verranno utilizzati «gli spazi all'aperto limitrofi al Teatro «Gesualdo», aree cittadine storiche come la piazza annessa all'ex Cinema Eliseo, la Casina del Principe, nonché i nuovi spazi funzionali riqualificati del centro commerciale Vivendi di Via Cascino, senza dimenticare lo spettacolare palco naturale di Piazza della Libertà, l'intero Corso Vittorio Emanuele ed il centro storico». 

Il tutto «attraverso la promozione e la valorizzazione delle eccellenze culturali e artistiche locali e spettacoli dal vivo». L'amministrazione presenterà il cartellone definitivo durante questa settimana. Dunque il programma non è ancora del tutto chiuso. Ed è innegabile che ci siano stati dei ritardi. In ragione di un'estate sobria, causa Covid, si punterà forte sul teatro e sul cinema all'aperto. Tra gli altri, si occuperanno di arricchire questa rassega l'associazione «Zia Lidia social club» e le compagnie locali quali «Clan h» e «Teatro D'Europa». Circa 20 giorni di eventi che secondo quanto riferisce l'assessore Stefano Luongo si svolgeranno nel piazzale dell'ex Gil.

Video

La cultura sarà la stella polare delle rassegne, e un altro pilastro del programma sarà rappresentato dalle esposizioni artistiche a Villa Amendola. Anche qui, in linea con la volontà di scommettere sui talenti locali, una sezione sarà certamente arricchita dalle opere del maestro Giovanni Spiniello. Niente concertone, ma la musica dal vivo non è stata bandita. Per i concerti delle band locali, soprattutto nei fine settimana, è stato deciso di sfruttare il nuovo anfiteatro all'aperto di via Ferriera, attaccato al centro commerciale Vivendi, da pochi mesi riaperto al pubblico dopo decenni di degrado. Secondo quanto aveva riferito il sindaco, Gianluca Festa, il cartellone conterrà rassegne dedicate ai bambini, in particolare con il tradizionale teatro dei burattini, e un evento di tango, che omaggerà la memoria del maestro Astor Piazzolla.

Le luminarie, che segneranno con la luce l'avvio di questo nuovo Ferragosto in tono minore e quest'anno pure fuori tempo massimo seguiranno quest'anno un percorso più lungo. Partiranno, infatti, da Viale Italia e raggiungeranno via Ferriera, dunque il Mercatone. Nel rispetto di una tradizione che il sindaco, Gianluca Festa, ha voluto ulteriormente blindare a dispetto degli animalisti il 16 agosto ecco i fuochi pirotecnici. Proprio per la ferma volontà di Festa di tenerli sullo stadio i giostrai sono stati costretti a piazzarsi nel parcheggio dell'ex Corea. E non manca un rebus: il primo cittadino aveva promesso una versione «piromusicale». Poi non se ne è più parlato. 

Ultimo aggiornamento: 21:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA