'Ndrangheta, catturato il latitante Francesco Strangio: l'applauso della folla ai carabinieri

ARTICOLI CORRELATI
1
  • 1647
Francesco Strangio, pericoloso latitante della 'ndrangheta è stato arrestato questa notte i Carabinieri di Reggio Calabria e Cosenza. L'uomo, in fuga da un anno, è stato rintracciato a Rose, piccolo comune del cosentino in un appartamento all'ultimo piano di un condominio del centro abitato. Tante persone in strada al momento dell'arresto, qualcuno ha anche applaudito i carabinieri protagonisti del blitz.

Pluripregiudicato ritenuto contiguo alla cosca Strangio-Janchi di San Luca, Strangio deve scontare 14 anni per narcotraffico internazionale, per aver negoziato e gestito l'importazione di ingenti quantità di cocaina dal Sudamerica. Nell'operazione sono stati impiegati anche i Carabinieri dello Squadrone Cacciatori di Vibo Valentia.
 



«Grazie alle Forze dell'Ordine, che ogni giorno ci fanno essere orgogliosi di loro. Lo scorso Ferragosto avevamo organizzato proprio a San Luca il Comitato nazionale ordine e sicurezza pubblica: volevamo mostrare a tutti che lo Stato c'è e non molla. L'arresto di questo criminale ne è la conferma. Non ci fermeremo qui». Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commenta la cattura di Francesco Strangio, che era nell'elenco dei latitanti pericolosi.
Venerdì 15 Febbraio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 10:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-15 09:43:05
buon buon

QUICKMAP