Bimba caduta dal balcone, era in casa
​con il papà: «Non si è accorto di nulla»

Mercoledì 23 Marzo 2022 di Biagio Salvati
Bimba caduta dal balcone, era in casa con il papà: «Non si è accorto di nulla»

È ricoverata da ieri in condizioni abbastanza serie, al nosocomio Santobono di Napoli R.M., la bambina di circa undici anni che, nel primo pomeriggio di ieri, è precipitata dal balcone al secondo piano di una palazzina di Santa Maria Capua Vetere, nella zona Iacp. La caduta da un'altezza di circa dieci metri, circostanza che al momento sembra essere un tragico incidente, è avvenuta intorno alle 15 in uno stabile situato in una traversa di via Martiri Cristiani, parallela alle palazzine di via degli Artisti dove abita la famiglia della piccola.

Trasportata in un primo momento all'ospedale Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, la bambina è apparsa in condizioni preoccupanti anche se al momento della caduta i sanitari del 118 l'hanno trovata cosciente. La bambina (la sua è una famiglia di lavoratori) al momento della caduta era in casa con il padre F., il quale purtroppo non si è accorto di nulla. Non è ancora del tutto chiaro come la ragazzina, che compirà undici anni tra qualche mese, possa essersi sbilanciata e aver perso l'equilibrio. Ad indagare su quella che sembra essere, al momento, una tragica fatalità sono i carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere agli ordini del capitano Alessandro Governale. I vicini, a quanto pare, si sono incuriositi soltanto dopo aver sentito un tonfo nell'atrio dello stabile: la piccola è caduta dal balcone direttamente nel cortile interno della palazzina, ma non sono del tutto chiare le modalità. I medici del 118 intervenuti sul posto con le forze dell'ordine, sarebbero stati chiamati da alcuni passanti che avrebbero visto il corpo al suolo. La dinamica è ancora in via di definizione ma, stando alle prime risultanze, la bambina si sarebbe arrampicata sul balcone che ha un parapetto con inferriata, forse per giocare all'esterno nel primo pomeriggio. A questo punto avrebbe, in qualche modo, perso l'equilibrio, finendo nel cortile interno dello stabile.

LEGGI ANCHE Fatima caduta dal balcone a Torino, il compagno della madre: «Un tragico gioco, la lanciavo e la riprendevo»

Ma sono tutte ipotesi che meritano conferme e che, al momento, non sono la priorità rispetto a quanto accaduto alla bambina. Nulla hanno potuto riferire i genitori, comprensibilmente sotto choc per l'accaduto e molto preoccupati per la sorte della loro bambina che è sotto osservazione da parte degli specialisti napoletani. Alcune fonti sanitarie parlano di diverse piccole micro-emorragie cerebrali riscontrate alla testa della bambina e dovute al forte impatto; ci sarebbe anche una modesta frattura al bacino per fortuna non scomposta e la ragazzina sarebbe apparsa abbastanza vigile. Sembra essere questa la prima diagnosi formulata all'ospedale di Caserta dove per tenerla calma è stata sedata farmacologicamente. Nel tardo pomeriggio di ieri è stata poi trasferita all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli. Ieri pomeriggio, la notizia del tragico incidente che ha coinvolto la piccola R. ha fatto subito il giro della città: sono ore di apprensione sia per la comunità che per i genitori, sostenuti da amici e parenti per un supporto quanto mai importante in casi come questi. La coppia attende da un momento all'altro qualche notizia positiva dai medici che hanno sotto osservazione la loro piccola. L'episodio, come spesso accade in questi frangenti, riporta alla mente casi simili avvenuti in città e risalenti ad alcuni anni fa ma, fortunatamente, sporadici. Sull'incidente, come da rito, è stato aperto un fascicolo giudiziario dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Video


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA