Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Immobili confiscati alla camorra,
sgomberata villetta a ​Capodrise

Martedì 14 Giugno 2022
Immobili confiscati alla camorra, sgomberata villetta a Capodrise

Le forze dell'ordine hanno sgomberato a Capodrise, nel Casertano, un immobile confiscato a un esponente di un clan di camorra; il bene era ancora occupato abusivamente dai familiari di quest'ultimo. Si tratta di una villa unifamiliare con annesso box. Al termine dell'operazione di sgombero, coordinata dalla prefettura di Caserta, l'immobile è stato consegnato al Comune per essere destinato a finalità sociali. L'attività è stata realizzata dopo le riunioni tenute al Palazzo del Governo di Caserta, che prevedono nelle prossime settimane altri sgomberi forzosi di beni confiscati ma ancora occupati da parenti di boss o da terze persone. Esprime «grande soddisfazione per l'operazione» il prefetto Giuseppe Castaldo, che evidenzia come lo sgombero di oggi sia «testimonianza, ancora una volta, dell'importanza della sinergia tra le amministrazioni, che è in grado di garantire la conservazione dei beni confiscati ed il loro immediato utilizzo, realizzando così incisive azioni a tutela della legalità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA