Industria aeronautica, chiude Oma:
a Capua cento addetti licenziati

di Enzo Mulieri

  • 2
Si aggrava la crisi dell'Oma Sud, l'azienda del comparto aeronautico di Capua alla ricerca di una missione compiuta, come quella prospettata attraverso il progetto del velivolo Sky- car fermo al palo da più di un decennio. Malgrado il ricorso continuo a finanziamenti pubblici, la società guidata da Valter Proietti ha chiuso, per il momento, i battenti. Una volontà che resta tutta da verificare dal momento che i dipendenti, circa 120, si ritrovano da pochi mesi in proroga di cig - cassa integrazione - dopo alterni tentativi di risalire la china attraverso ammortizzatori sociali, i più disparati.

A causa di nodi così intricati domani le maestranze, alle ore 10, effettueranno un sit-in davanti al Palazzo di Governo, al termine di una serie di iniziative di mobilitazione non solo per difendere il posto di lavoro, ma anche per rivendicare il pagamento delle spettanze bloccate da 5 mesi anche per intervenuti disguidi burocratici.
Durante l' azione di protesta nel capoluogo saranno sostenute dalle organizzazioni sindacali di categoria che sulla vertenza già hanno prodotto uno specifico documento. «Dopo tanti anni si continuano a ribadire sia le difficoltà per la realizzazione del nuovo velivolo Sky - così viene rappresentato da ben 4 sigle di categoria sia il ridimensionamento delle quote di lavoro delle società pubbliche, Finmeccanica prima, Leonardo poi, a causa di politiche di prezzo sempre più penalizzanti per l'indotto italiano».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 22 Marzo 2019, 10:15


QUICKMAP