Variante Omicron in Campania, in quarantena
le classi dei due figli del paziente zero

Domenica 28 Novembre 2021
Variante Omicron in Campania, in quarantena le classi dei due figli del paziente zero

Il viaggio del paziente zero, primo contagiato dalla variante Omicron in Italia, al setaccio. Con la paura che i contatti dell'uomo possano aver sviluppato il contagio con la nuova variante.

Facciamo ordine. Il manager è partito dal Sudafrica l'11 novembre con un volo da Johannesburg ed è arrivato il 12 a Fiumicino per poi raggiungere Caserta. Il giorno 15 è rientrato a Milano dove l'azienda effettua i controlli sanitari per i suoi manager in vista di una ripartenza per il Mozambico programmata per il 17 e che non è mai avvenuta. Con quante persone è venuto a contatto l'uomo? Il primo passo lo hanno mosso le autorità sanitarie. Verranno sottoposti a tampone tutti i passeggeri del volo partito dal Sudafrica e atterrato a Fiumicino lo scorso 11 novembre su cui viaggiava il manager casertano contagiato dalla variante Omicron. «La procedura prevede che il ministero della salute debba fornirci i nominativi dei passeggeri attraverso le carte di imbarco. Non appena disponibili noi siamo operativi», spiega l'assessore regionale alla Sanità Alessio D' Amato

Video

Casertano, 40 anni, manager Eni: il paziente zero vive con moglie, due figli piccoli e i due suoceri. Tutti i familiari sono positivi al Covid, le due classi della scuola dei bambini sono state poste in isolamento per motivi precauzionali. La Asl di Caserta sta tracciando tutti i contatti avuti dall'uomo e dai parenti, in particolare dai figli, effettuando alcune decine di tamponi agli alunni e ai docenti delle due classi; già due le serie di test effettuate a distanza di cinque giorni, ed entrambe hanno dato esito negativo. 

Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA