«I napoletani vogliono i mezzi gratis», e de Magistris querela l'imprenditore del Nord Brambilla

34
  • 474
L’Avvocatura Comunale di Napoli attivata dallo Sportello Difendi la Città sta predisponendo gli atti necessari alla proposizione di querela nei confronti dell’imprenditore milanese Gianluca Brambilla che in diretta sul terzo canale RAI, durante la trasmissione Agorà, ha affermato che i napoletani sono antropologicamente portati ad evadere i biglietti di viaggio del trasporto pubblico.

“Abbiamo inteso querelare l’imprenditore Gianluca Brambilla per dare un segnale forte a tutti coloro che quotidianamente con dichiarazioni scellerate e luoghi comuni infangano il nome e l’immagine della città di Napoli – dichiara la delegata all’Autonomia della città di Napoli, Flavia Sorrentino. Attraverso tali azioni vogliamo favorire il percorso di rinascita della nostra Città. Il Comune di Napoli non accetta più che Napoli subisca a testa bassa, ma reagisce a difesa e a tutela di un intero popolo e del suo diritto ad essere rispettato.
Giovedì 11 Ottobre 2018, 16:46 - Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 07:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2018-10-11 19:55:19
tantissime volte
2018-10-12 08:15:09
E' vero.Ma quante volte ha visto lei i milanesi pagare le tasse?Non sono forse tutti imprenditori?E le evasioni non sono registrate tutte al nord,con costi elevatissimi su tutta la popolazione italiana?Potrei continuare,questo per dire,noi abbiamo i nostri problemi,e nessuno li ha mai negati,ma salire sul pulpito per farci la morale,devono farlo chi può permetterselo.Il Sig,Brambilla in quanto milanese,è antropologicamente un evasore fiscale.
2018-10-11 19:14:07
ma fate pagare i biglietti e vedete che brambilla si scusera' e pensate alle cose serie!!!!!!!!!!!!!!
2018-10-11 19:13:10
I bus a Napoli sono sempre pieni di portoghesi meridionali.
2018-10-11 19:13:02
Il nostro Don Chisciotte è sempre pronto a fare fumo e mai arrosto. Ma perchè che cosa ha detto di strano il lombardo? Io penso che tutti noi al mattino quando prendiamo cumana metropolitana o mezzi autobus vediamo normalmente gente che il biglietto non lo fa e se poi un controllore o un autista reclama il pagamento del titolo viene anche minacciato e picchiato.Ma che c'èda meravigliarsi Signor sindaco se ci percepiscono così ? La colpa è della macchina fotografica che ci scatta la foto o del soggetto che si fa fotografare? Vedo che l'unanimità dei commenti è di questo avviso e sibadi bene io venti anni fa odiavo politicamente Salvini ma oggi come si fa a dargli torto ? Salvini non è mai stato contro nelle sue dichiarazioni agli immigrati per bene che lavorano sono integrati e mandano i figli a scuola. Ma questo lo sanno tutti , è solo un falso obiettivo per difendere la nostra malavita e spiace che un rappresenrante delle istituzioni a Napoli invece di farsi in quattro per arginare questo ed altri fenomeni malavitosi paghi avvocati per difendere l'indifendibile . Ma lui è contento così si è appuntata un'altra medaglia sul petto e ha fatto fare un'altra figura di m......ai napoletani onesti e perbene. Speriamo che finisca presto e ci mandino un Sindaco dalla vicina Svizzera.Saluti

QUICKMAP