Genovese e lo stupro della 18enne: altre ragazze si sono rivolte alla polizia, faro sulla sua agenzia di modelle

Mercoledì 11 Novembre 2020

Altre ragazze vogliono denunciare Alberto Genovese: si sono rivolte a inquirenti e investigatori per raccontare le loro storie di ospiti dei festini organizzati dall'imprenditore di start up e siti come facile.it (di cui ha fatto parte fino al 2014) in cella da venerdì scorso con l'accusa di aver stuprato, dopo averla stordita con un mix di droghe, una 18enne nel suo attico di Milano. Da quanto si è saputo, oltre a essere già stati sentiti gli invitati del party al centro dell'inchiesta, altre giovani si stanno facendo avanti per parlare. La Procura intende inoltre accendere un faro sull'agenzia di modelle Hostess.it di cui Genovese detiene una quota. 

Alberto Genovese e lo stupro alla 18enne: Roberto Bolle chiamò la polizia la notte della violenza

Il fondatore di Facile.it resta in carcere. E spuntano altre accuse

Milano, Alberto Genovese e lo stupro a una 18enne: «Era pronto a fuggire col jet»

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA