Alberto Genovese 'scaricato' dagli amici inseparabili. Scompaiono le foto social: «Sono scioccato e schifato»

Domenica 22 Novembre 2020 di Silvia Natella
Alberto Genovese, 'scaricato' dagli ex amici inseparabili: «Scioccato e schifato»

La "Corte dei miracoli" di Alberto Genovese, la folla di amici pronta ad assecondare le azioni criminali dell'imprenditore arrestato per stupro a Milano, si rimpicciolisce sempre di più. Sono in molti a prendere le distanze dal mago delle startup dopo la diffusione dei dettagli sulle sue serate a Terrazza Sentimento. Eppure quelli che ora lo abbandonano sono gli stessi che nelle foto sui social lo affiancano e lo abbracciano, a dimostrazione di un rapporto molto confidenziale. 

 

Leggi anche > Accoltella la moglie e la suocera, poi tenta il suicidio e chiama il 118. Gravissime le due donne

 

Negano qualsiasi tipo di complicità e connivenza, ma gli inquirenti si chiedono se davvero fossero all'oscuro. È possibile che non sapessero cosa accadeva nell'appartamento vista Duomo? È la domanda sorta dopo quella che ormai viene definita come «la grande fuga». Le posizioni assunte dopo l'arresto stridono con le immagini sui social e soprattutto con le testimonianze delle vittime. Occhi puntati soprattutto su Daniele Leali, "braccio destro" di Genovese che è subito partito per l'Indonesia. 

 

Una ragazza, che dice di essere stata violentata in Spagna la scorsa estate, ha raccontato di aver parlato subito dopo con Daniele Leali e di essersi sentita dire «a volte Alberto esagera». Ed è sempre lui a essere indicato come l’uomo che ha portato i piatti con la cocaina a “Terrazza Sentimento”. «C’era della droga alla festa e a un certo punto c’erano due piatti a disposizione per tutti - racconta una testimone  -  li ha portati vicino al bar Daniele Leali: in uno c’era 2CB, conosciuta come ‘coca rosa', e nell’altra ‘Kalvin Klain', che è chetamina mischiata con cocaina. Credo che tutti si aspettassero che Leali la portasse in sala, nessuno si è spaventato o sorpreso della cosa... Leali e Genovese sono molto amici, per cui se Daniele beve o assume qualcosa, io ritengo di poterlo fare anch'io senza preoccuparmi. Ho sempre seguito con gli occhi Daniele Leali per capire se ci si potesse fidare».

 

Interpellato da Fanpage.it ha preso le distanze dalle serate di violenza, ha smentito quanto detto dalle ragazze ascoltate dalla procura e l’accusa di aver fornito droga. Avrebbe preso l'aereo per Bali per motivi di lavoro e dovrebbe tornare a dicembre. Per ora non è indagato. Dicono di non aver mai saputo degli eccessi e delle abitudini di Genovese anche altri amici come Jo Romeo e Alessandro Paghini. Entrambi hanno partecipato a molte feste, ma spiegano di aver smesso di frequentare Genovese molto tempo fa. «Posso solo dire che mi dispiace tantissimo per quella ragazza perché se i fatti sono veri sono davvero scioccato e schifato», spiega Jo Romeo a Fanpage. Sui social, le tracce di quell'amicizia stanno scomparendo. 

Ultimo aggiornamento: 23:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA