Arcuri, l’accentratore diventato capro espiatorio

Giovedì 4 Marzo 2021

Gentile direttore, nei primi mesi dello scorso anno vi fu una improvvisa e disperata necessità di reperire mascherine ovunque fossero disponibili. Gli ostacoli che si frapposero fra i produttori e gli acquirenti furono molteplici e, al di la’ delle speculazioni dei produttori che gonfiarono i prezzi a dismisura si aggiunsero le difficoltà logistiche con gli hub aeroportuali intasati ed una quasi inesistente chiarezza sulle certificazioni e le...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 07:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA