La forza del sorriso contro ogni cinismo

Lunedì 6 Dicembre 2021
La forza del sorriso contro ogni cinismo

Gentile Direttore, le voglio raccontare un episodio, assai significativo della tendenza ai buoni sentimenti delle persone. Stavo per attraversare una strada molto trafficata e frequentata: una signora, che si accingeva a fare la stessa cosa, mi fa un radioso sorriso e mi saluta con un buongiorno. Rispondo allo stesso modo e come spinto da un istinto irrefrenabile sorrido e saluto una ragazza che dall’altro lato della strada effettua a sua volta il rito del sorriso e del saluto con il vicino, anche lui in attesa di attraversare. Quest’ultimo risponde accomunando anche noi dell’altro lato e così si chiude il circolo. In qualche secondo la forza di un sorriso ha fatto sì che quattro persone, tra loro sconosciute, sentissero il desiderio di scambiarsi un saluto affettuoso e sentito, in quanto proveniente dal cuore e dall’anima. Forse non tutto è perduto.

Riccardo Marrocco

 

 

Caro Riccardo, viviamo in un tempo in cui la polemica e l’astio la fanno sempre più da padrone. Ma alla fine più che la violenza verbale, spesso celata dietro un anonimo post sui social, mi preoccupa di più il cinismo. Mi spaventa chi pensa al sorriso come a una manifestazione ingenua di bontà e non ne coglie (o peggio ancora non ne vuole cogliere) la forza. Non è così e ce lo hanno raccontato anche i grandi del passato. Eccone alcuni. 

Ci vogliono settantadue muscoli per fare il broncio ma solo dodici per sorridere. Provaci per una volta. (Mordecai Richler)

Il sorriso dura un istante. Il suo ricordo può durare tutta la vita. (Proverbio cinese)

Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso. (Madre Teresa di Calcutta)

La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo. (Jim Morrison)

Toglimi il pane, se vuoi toglimi l’aria… ma non togliermi il tuo sorriso. (Pablo Neruda)

Un giorno senza un sorriso è un giorno perso.
(Charlie Chaplin)

Federico Monga

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA