Covid a Napoli, sanificazione fai da te a Soccavo e Pianura

Martedì 1 Dicembre 2020 di Paolo Barbuto

Ai tempi del lockdown la città venne presa d'assalto da mezzi del Comune (talvolta un po' sgangherati) che sanificavano strade e piazze. In questa seconda, violenta, ondata della pandemia il progetto non è più decollato, così un gruppo di cittadini della decima municipalità (che comprende Soccavo e Pianura), capeggiati dall'imprenditore Maurizio Lezzi, s'è organizzato per il fai-da-te. Da stasera le strade dei due quartieri verranno percorse da un mezzo che effettuerà la sanificazione: occorrerà un bel po' prima che l'intero territorio possa essere interamente sanificato, ma almeno qualcosa si fa.

Una decina di giorni fa a via Epomeo Maurizio Lezzi, imprenditore del settore antincendio, s'è fermato a riflettere con altre persone del suo stesso quartiere, nel gruppo c'era anche il consigliere municipale indipendente Alessandro Musella: «Ci guardavamo intorno e ci chiedevamo se strade, panchine, marciapiedi, fossero realmente sicuri per le nostre famiglia - spiega Lezzi - ci interrogavamo sul perché la sanificazione effettuata ad aprile non venisse riprogrammata anche oggi che la preoccupazione è ancora più elevata. Alla fine abbiamo deciso che avremmo fatto da soli».

Iniziativa facile da progettare, difficilissima da realizzare perché bisognava innanzitutto procurarsi i permessi. Così è partito l'iter burocratico con richieste inviate alla Asl, alla polizia municipale e alla decima municipalità. Incredibilmente il percorso della burocrazia è stato rapidissimo, grazie anche all'intervento del neo consigliere regionale Marco Nonno che ha sposato l'iniziativa del territorio nel quale vive, e ha offerto il suo sostegno.

Subito dopo è scattata la fase operativa, quella della ricerca dei mezzi per effettuare la sanificazione. 

Anche in questo caso il percorso è stato semplice perché il territorio della decima municipalità è compatto e si sostiene con entusiasmo, così i mezzi e i liquidi per la sanificazione sono stati messi a disposizione, gratuitamente, dalla Star Services, un'azienda specializzata che ha sede lontana dalla municipalità ma soci che fanno parte di quel territorio. Antonio Valente, Cristiano Claridi e Antonio Annis si sono messi al servizio di Soccavo e Pianura e, da stasera, percorreranno le strade del quartiere bardati con le protezioni più sofisticate per spargere ovunque il composto sanificante. «È uno di quegli eventi che riconcilia con la vita - sorride Maurizio Lezzi - un'iniziativa partita dal basso che viene realizzata in una manciata di giorni con il sostegno di tutti, senza che nessuno provi a chiedere qualcosa in cambio. Ecco, forse certi eventi possono scaturire solo in contesti come quello di Soccavo e Pianura dove la gente ha ancora la capacità di andare incontro alle esigenze altrui». 

 

L'appuntamento per il primo giro di sanificazione fai-da-te è previsto per questa sera. Poco dopo le 21 la squadra sarà al lavoro a via Epomeo, la strada principale di Soccavo, poi si sposterà in via San Donato e via Castaldi-Sequino a Pianura. Si partirà dalle vie principali per poi proseguire, a raggiera in quelle secondarie di entrambi i quartieri. Si cercherà di sanificare la maggior parte del territorio, compatibilmente con la disponibilità della ditta che s'è messa a disposizione per eseguire l'operazione. «Noi in realtà speriamo che dopo aver visto quanto entusiasmo ci stiamo mettendo - spiega con tenacia Maurizio Lezzi - anche altre realtà di questo territorio possano mettersi in movimento e dare la loro disponibilità ad eseguire operazioni analoghe oppure a sostenere economicamente qualcuno che possa farlo. Sono certo che questo evento ne farà scaturire tanti altri perché nel momento delle difficoltà il cuore dei napoletani è grande».

A seguire le operazioni ci sarà la polizia municipale che sarà materialmente al fianco della vettura che effettuerà la sanificazione: «Il comandante della locale unità operativa di Soccavo, il capitano Guadagnino, ci ha garantito una scorta per fare in modo che tutto prosegua senza intoppi», spiega Lezzi che di fronte all'ipotesi di essere identificato come capofila di quest'iniziativa si schermisce «è tutta la municipalità che si muove, è qualcosa che nasce dalla strada, non ci sono leader né capofila. È un progetto di tutta Soccavo e di tutta Pianura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA