Napoli, lo slalom dei turisti tra bivacchi e rifiuti al museo di San Gennaro

di Gennaro Di Biase

Qualcuno salvi via Duomo dal degrado e salvi il museo del tesoro di San Gennaro dall'immondizia: «Mi viene da piangere - commenta Antonio Borella, il responsabile - Siamo sotto Pasqua, c'è il boom di visite a Napoli e quotidianamente centinaia di turisti assistono impotenti a questo triste spettacolo. Consumiamo una bottiglia di detersivo al giorno per pulire, ma all'ingresso del Museo c'è una puzza incredibile che non va via, è pieno di spazzatura e noi non possiamo farci niente». Lo spettacolo al rovescio cui si riferisce Borella va in scena ogni giorno, e ha per scenografia una vera e propria camera da letto, con tanto di immondizia e separé. Siamo in via Duomo 149, nel centro del centro di Napoli. Sono 4 i clochard che occupano stabilmente il portico che fa da soglia al Museo del Tesoro di San Gennaro, e «due di loro sono aggressivi e hanno gravissimi problemi mentali», fa sapere Laura Marmorale, assessore comunale per il Diritto all'Abitare. «La situazione è allucinante», aggiunge Paolo Iorio, direttore del museo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 19 Aprile 2019, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP