Ai domiciliari litiga con la moglie:
«Arrestatemi, meglio il carcere»

di Dario Sautto

  • 892
«Ho litigato con mia moglie, sono sorvegliato speciale e ho violato gli obblighi: arrestatemi per piacere». All'insolita richiesta, i carabinieri della stazione di Torre Annunziata non hanno potuto far altro che «accontentare» l'interlocutore, che hanno accertato aveva effettivamente commesso un reato presentandosi in caserma senza alcun motivo. Pasquale Nazionale, 49 anni, pregiudicato per detenzione e spaccio di droga, è stato arrestato dai carabinieri per violazione degli obblighi previsti dalla sorveglianza speciale.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Agosto 2019, 09:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP