Campania in zona gialla: l'indice Rt è da arancione ma il rischio è basso: bar e ristoranti restano aperti

Venerdì 30 Aprile 2021 di Ettore Mautone
Campania in zona gialla: l'indice Rt è da arancione ma il rischio è basso: bar e ristoranti restano aperti

La Campania resta in zona gialla: il dato emerge a margine della riunione della cabina di regia che è in corso a Roma al ministero della Salute con i rappresentanti delle Regioni e gli esporti dell’Istituto superiore di sanità. 

Migliora la situazione generale del rischio pandemico in Italia, con nessuna Regione a rischio alto. Undici Regioni e Province autonome hanno una classificazione di rischio moderato (di cui nessuna ad alta probabilità di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e 10 Regioni hanno una classificazione di rischio basso tra cui la Campania. Tre Regioni (contro 4 della settimana precedente) hanno un Rt puntuale (indice di infezione e di replicazione del virus) maggiore di uno e quindi in progressione. In particolare Campania e Sicilia hanno una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo 2 (Rt regionali significativamente compresi tra Rt=1 e Rt=1,25) ma con un rischio di progressione esponenziale basso e dunque la Campania, proprio per questo dato, resta in zona gialla. 

Video

La decisione sarà comunicata ufficialmente nel pomeriggio dalla cabina di regia in conferenza stampa. 

Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 10:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA