Capri, si tuffa e rischia di annegare: Jedd si salva e ringrazia Napoli

di Melina Chiapparino

  • 53
La storia di Jedd ha il lieto fine ma la gita scolastica a Capri poteva costargli la vita. L'incubo del 16enne, originario del Texas, è iniziato lo scorso mercoledì, quando insieme alla classe e agli insegnanti, tutti provenienti dagli Stati Uniti, è arrivato a Marina Grande. Nella confusione e nell'euforia che qualsiasi adolescente prova alla sua prima visita all'estero, Jedd ha azzardato un tuffo in acqua. Non avrebbe mai immaginato che quel tuffo, per uno che come lui non sa nuotare, avrebbe potuto essere fatale. Sono bastati pochi istanti e il giovane ha cominciato ad annaspare, si era allontanato troppo dalla spiaggia e aveva cominciato a bere acqua. I soccorsi sono scattai immediatamente, mentre le urla dei compagni di classe allarmavano gli insegnanti e gli altri bagnanti. I primi ad assistere Jedd sono stati i sanitari del 118 che lo hanno rianimato e trasportato al Capilupi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 24 Giugno 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP