Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Comune di Napoli, sospesi i buoni pasto ai dipendenti: «Chiediamo il ripristino»

Mercoledì 9 Febbraio 2022
Comune di Napoli, sospesi i buoni pasto ai dipendenti: «Chiediamo il ripristino»

«Si apprende con stupore e rammarico che, durante le ultime 24 ore, i dipendenti del Comune di Napoli che hanno provato a fare acquisti con la scheda elettronica della società erogatrice dei buoni, non sono riusciti nel loro intento». A denunciarlo, la capogruppo del Consiglio comunale Iris Savastano, che in accordo con il gruppo consiliare, Salvatore Guangi e Domenico Brescia, ha appreso dello spiacevole episodio capitato ai dipendenti pubblici.

Sembrerebbe che il servizio risorse umane del Comune che aderisce alla gara Consip bandita a livello nazionale, a metà dicembre 2021, aveva trasmesso, alla società erogatrice, un ordine di buoni pasto che, però, non è stato mai saldato. Da qui la sospensione cautelativa della spendibilità dei buoni pasto da parte della società incaricata del servizio.

Video

Il gruppo di Forza Italia, chiede : «innanzitutto il ripristino del servizio di erogazione dei buoni pasto ai dipendenti comunali che ne hanno legittimamente diritto ma chiedono notizie dettagliate circa la causa che ha dato origine a questo increscioso
episodio».

Inoltre, continua la consigliera Iris Savastano, «chiediamo informazioni su quanto l'amministrazione comunale stia facendo ed abbia intenzione di fare, per
rimuovere gli ostacoli che impediscono ai lavoratori del Comune di Napoli di
usufruire di un loro diritto e per impedire che simili episodi non si ripetano in futuro.
Insomma ai malcapitati, questa mattina oltre al danno economico anche la beffa, che di questi periodi ( aumento caro bollette) rappresenta un ulteriore aggravio di spese per famiglie già in difficoltà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA