Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Falsi accendini, Finanza in campo
maxi sequestro tra Napoli e Bari

Lunedì 25 Luglio 2022
Falsi accendini, Finanza in campo maxi sequestro tra Napoli e Bari

Oltre 53mila accendini con falso marchio “Clipper” sono stati posti sotto sequestro dalla Guardia di Finanza di Napoli e Bari. Le Procure della Repubblica dei due capoluoghi contestano a tre aziende dislocate tra Campania e Puglia i reati previsti dal Codice penale in materia di commercio di prodotti con segni falsi (art. 474) e ricettazione (art. 648).
 
Flamagas S.A., titolare del marchio e leader del settore, produce accendini della serie “Clipper” fin dal 1971. Gli avvocati Antonio Bana e Sara Tarantini dello Studio Bana hanno assistito l’azienda per i profili di natura penale legati alla denuncia e al sequestro, mentre l’avvocato Giulia Affer dello Studio Trevisan & Cuonzo ha curato gli aspetti di diritto civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA