Ischia Covid free, via alla campagna di vaccinazione di massa: «Due centri, tocca agli over 50»

Lunedì 3 Maggio 2021
Ischia Covid free, via alla campagna di vaccinazione di massa: «Due centri, tocca agli over 50»

Dopo Procida, si parte con Ischia. Prosegue a pieno ritmo il programma «isole Covid free» della Regione Campania: dopo la conclusione della vaccinazione di massa sulla piccola isola di Procida, dove sono stati vaccinati quasi tutti i settemila abitanti in età «vaccinabile», domani inizierà la campagna per la maggiore delle isole campane, l'isola d'Ischia. 

Come già accaduto a Procida, si partirà convocando gli over 50, per poi procedere con le altre fasce d'età in ordine decrescente. Nella giornata di ieri si è svolta una riunione tra i sindaci dei sei comuni dell'isola e Maria Rossetti, dirigente del Distretto 36 (isole di Ischia e Procida) della Asl Napoli 2 Nord, azienda competente su 32 comuni della provincia di Napoli, per la messa a punto dell'organizzazione. I centri vaccinali saranno due, gli stessi già utilizzati finora, siti nei comuni di Ischia e di Forio.

L'obiettivo, spiega il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino, è «raggiungere entro la fine del mese di maggio il tanto agognato obiettivo dell'isola Covid free, come già successo per l'isola di Procida e come succederà tra poco per Capri». Ischia, con i suoi 70mila abitanti distribuiti nei sei comuni, necessita «di più tempo e di una macchina organizzativa più complessa e più difficile da mandare a regime», sottolinea Ferrandino, che lancia un appello ai suoi concittadini: «Abbandoniamo ogni remora e ogni dubbio e prenotiamoci, l'unico modo di uscire dal tunnel del Covid è vaccinarci e dobbiamo farlo senza indugio». 

Video

Appello analogo arriva dal sindaco di Serrara Fontana, Rosario Caruso: «È importante che tutti facciano la propria parte - scrive in un post pubblicato su Facebook - solo così la nostra isola potrà sperare di tornare alla normalità che tutti anelano, soprattutto i bambini, loro che continuano a patire per quanto hanno perso e per quanto hanno dovuto dimenticare, a scuola e a casa. La stagione turistica è alle porte, chi prenota la propria vacanza preferirà di certo un'isola dove la situazione è sotto controllo. Salute e lavoro, credo che siano sufficienti questi due motivi per decidere di scegliere di vaccinarsi. Abbiamo un'opportunità, non sprechiamola».

Ultimo aggiornamento: 23:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA