Ischia, supermulta anti-Covid per quattro locali notturni. Arrestato un cameriere: spacciava marijuana

Domenica 2 Agosto 2020
Intensa attività di controlli ad Ischia durante tutto il fine settimana ad opera di Carabinieri e Polizia con particolare attenzione ai luoghi della movida dove poliziotti e carabinieri hanno operato anche congiuntamente. Gli uomini del capitano Mitrione hanno accertato in 4 locali di intrattenimento notturno isolani la violazione delle norme anti covid, applicando la maxi sanzione da 1.000 euro introdotta dal governatore De Luca.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia ischitana con i colleghi dell’unità cinofila antidroga hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio un cameriere 25enne di Ischia già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri hanno perquisito la sua abitazione ed hanno trovato un sacchetto di plastica con all’interno 112 grammi di marijuana. Rinvenuto e sequestrato anche un bilancino di precisione, un trita erba e materiale per il confezionamento della droga. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

I carabinieri della stazione di ischia hanno denunciato un uomo originario del Marocco per ingresso illegale nel territorio nazionale. Denunciato anche un uomo che si è rifiutato di sottoporsi all’alcol test e segnalate 4 persone alla prefettura quali assuntori di sostanza stupefacente. Non sono mancati i controlli agli esercizi commerciali e alle aree di movida per verificare il rispetto selle norme anticovid. Durante i controlli sono state identificate 279 persone e sono stati controllati 153 veicoli. I controlli continueranno per tutta l’estate.
 Ultimo aggiornamento: 3 Agosto, 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA