Napoli, il Molo Beverello nel caos:
«Noi viaggiatori trattati come bestie»

ARTICOLI CORRELATI
di Valerio Esca

12
  • 258
Ambulanti con cappellini e occhiali falsi, ed è subito «Welcome to Naples». All'esterno e all'interno del molo Beverello la situazione è da bollino rosso. Le file alle biglietterie sono disordinate e arrivano fino all'ingresso di via Acton. Vacanzieri, turisti, napoletani in partenza, tutti insieme appassionatamente sotto il sole cocente. Provano a ripararsi sotto le pensiline fisse le mamme con  passeggini, gli anziani, qualche donna incinta. Gli altri utilizzano qualsiasi mezzo di fortuna per coprirsi il capo, in attesa del proprio turno. Una situazione indecorosa. Inoltre, bisogna considerare che si va incontro al Ferragosto e i numeri di partenze verso Ischia, Capri e Procida è in considerevole aumento.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Agosto 2019, 09:00 - Ultimo aggiornamento: 14 Agosto, 09:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-08-13 18:57:37
Il Cairo è più Europa, fidatevi!
2019-08-13 17:50:54
Domenica mattina. Alle 11 devo prendere l'aliscafo per Sorrento ed già è un'avventura entrare a piedi al Beverello dopo le cervellotiche gimcane di Piazza Municipio. Trovo la solita doppia fila alla biglietteria Alilauro perché due soli operatori vendono i titoli di viaggio anche per Ischia porto, Forio e Capri. Dopo mezz'ora di fila acquisto il biglietto e guardo il tabellone luminoso dove sono riportati gli orari delle partenze e le destinazioni, ma non i relativi punti di imbarco. Attendo che sullo schermo passi l’immancabile pubblicità e poi la schermata non ripete altro che l'informativa precedente. Nessuno sa dove imbarcarsi ed è solo grazie ad una gentile signorina in divisa che cammina tra la folla dando le indicazioni a voce alta che ognuno riesce a trovare il proprio aliscafo. Intanto ciò che succede intorno si legge nell'articolo ed è davvero una situazione che va ben oltre il limite della vergogna. E' evidente che l'Autorità Portuale dovrebbe intervenire per imporre a chi di dovere (Comune e Compagnie armatrici) quantomeno i servizi minimi indispensabili affinchè il porto che nel mese di agosto è tra i primi cinque al mondo per numero di passeggeri somigli di meno ad un girone infernale (il caos dello Sbarco in Normandia quantomeno fu giustificato da una guerra) e non si sommi alle disfunzioni che stanno relegando questa città ben al di sotto degli standard da terzo mondo (senza offesa).
2019-08-13 16:21:46
Al Molo beverello e' stato sempre cosi' , non esiste un Sistema di imbarco! bisognerebbe far salire prima I piu' deboli anziani e giovani disabili e donne con bambini, poi I senior citizen e poi il resto della marmaglia in fila per tre cosi'' facciamo noi in USA , come funziona? bene ti daranno un codice sul biglietto per esempio lettera A e cosi; via quindi al momento di salire sul traghetto l operatore dira' I passeggeri con la lettera A incominciano a venire Avanti e bla bla bla ed invece non funziona cosi ma a strattoni maleducatamente! e che ci vuole in Sindaco per educarvi? ci dovevano pensare le vostre instituzioni ed I vostri genitori da quando non c'e' piu' la materia educazione civica siete meno educati di 40 anni fa ! consiglio a tutti di fare il Boy scout and girl scout fin da piccoli. By The Way gli stessi Isolani Capresi ed Ischitani non gradiscono la vostra presenza sull isola .....non vogliono il turista sporca mangia e fuggi ....
2019-08-13 17:17:02
Cara Texana quelli che spintonano non sono napoletani maleducati ma sono comparse assunte dal sindaco per rendere questa città un set cinematografico e far vivere emozioni particolari ai turisti che quando torneranno a casa potranno raccontare di aver vissuto un'esperienza unica. Dimenticavo il regista si chiama De Magistris.
2019-08-13 18:20:27
Dear Camaleonte, Lei ha troppo tempo da perdere oggi, perche' non scrivi anche al Concorso Strega ?la sua fantasia va alle stelle...

QUICKMAP