Napoli raccontata dai cittadini stranieri: ecco il corso di Migrantour

Imparare a narrare la città svelando storie, racconti, memorie e tradizioni di tante persone che vengono da lontano e oggi abitano qui e che fanno di Napoli una straordinaria Città-Mondo. Sono 20 i cittadini di origine straniera di diversa nazionalità – Senegal, Somalia, Sri Lanka, Ucraina, Ciad, Mali, Gambia, Costa D’Avorio e altri - che da lunedì 9 aprile 2018 ai primi di maggio partecipano al corso New Roots-Migrantour Napoli, proposto da Casba Società Cooperativa Sociale nell’ambito di NEW ROOTS – Migrantour intercultural walks building bridges for newcomers active participation, progetto finanziato dall’Asylum, Migration and Integration Fund dell’Unione Europea e promosso da ACRA, Viaggi Solidali, Oxfam Italia, Baština Voyages Si loin Si proche, Terra Vera, Renovar A Mouraria, CRESCER, Alter Brussels e Casba Società Cooperativa Sociale.

Dalle tecniche di comunicazione e narrazione alla geografia dell’abitare fino alla creazione di nuovi itinerari, il corso offre ai partecipanti gli strumenti e le competenze per diventare accompagnatori interculturali delle passeggiate di Migrantour Napoli, gli itinerari nei quartieri più multiculturali della città – dalla Stazione Garibaldi a Piazza Mercato a Porta Nolana - creati e condotti da cittadini di origine straniera che Casba Società Cooperativa Sociale propone dal 2015 a residenti e turisti ogni sabato mattina e a studenti e insegnanti su richiesta.

Al corso New Roots – Migrantour Napoli che comincia lunedì 9 aprile partecipano i dieci accompagnatori interculturali senior di diverse nazionalità che già in questi anni hanno condotto tante passeggiate di Migrantour Napoli e dieci nuovi aspiranti ciceroni di origine straniera che hanno risposto all’annuncio di Casba e sono stati selezionati nelle scorse settimane. L’obiettivo per tutti è favorire la creazione di una società in cui la differenza culturale sia considerata e valorizzata come una ricchezza per le persone e i territori.

Il corso si articola in 20 ore di lezione, tra aula e laboratori pratici, e vede la partecipazione in qualità di docenti di cinque appassionati professionisti di diversi settori, l'attore Rosario Sparno, la geografa Eleonora Guadagno, il giornalista Arnaldo Capezzuto, la ricercatrice Adele Del Guercio, la storica dell'arte Francesca Amirante. I diversi incontri affrontano in modo coinvolgente e divertente alcuni aspetti fondamentali per rendere affascinate il racconto di Napoli Città-Mondo. Dopo il primo incontro introduttivo Guardare la città con gli occhi dei cittadini di origine straniera con Laura Fusca, coordinatrice del progetto e Jomahe Solis Barzola, Presidentessa di Casba Società Cooperativa Sociale, il corso entra nel vivo. 
Sabato 7 Aprile 2018, 19:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP