Napoli, protesta a 30 metri su una gru al Centro Direzionale

Un gruppo di lavoratori della società «Campania Ambiente e Servizi» da tempo senza stipendio sono saliti oggi sulla gru di un cantiere edile al Centro direzionale a 30 metri di altezza perché esasperati e stanchi per il perpetuarsi del mancato pagamento. Lo rende noto un comunicato delle segreterie Filcams Cgil, Fit Cisl, UilTrasporti, Ugl Ambiente. La protesta, estrema, è stata interrotta - prosegue la nota - solo con l'impegno che Fulvio Bonavitacola, vice presidente della Giunta regionale e assessore all'Ambiente ha assunto con i lavoratori e sindacalisti.

«Il 14 settembre - fanno sapere i rappresentanti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl - ci sarà un incontro tra Confederazioni, categorie e Bonavitacola nel quale l'assessore ci ha assicurato che si confermerà, con atti formali e concreti, il pagamento degli stipendi e delle altre competenze arretrate ai lavoratori, normalizzando la loro condizione». I sindacati e i lavoratori, conclude la nota, «si aspettano serietà e responsabilità da Bonavitacola senza più rinvii o tentennamenti». 
Mercoledì 12 Settembre 2018, 16:19 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2018 16:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP