Nozze trash, l'ultima beffa di Tony Colombo: multa da 500 euro e non 32 mila

di Paolo Barbuto

14
  • 1496
Il sindaco di Napoli dice basta: «Per me ora questa storia è chiusa per il semplice motivo che sono una persona seria e perché mi devo occupare di Napoli e non posso contribuire a costruire storie che non esistono». La questione del matrimonio del cantante Tony Colombo sta diventando oppressiva per il primo cittadino che, dopo la pubblicazione di una foto del 2016 nella quale è abbracciato all'artista ha spiegato: «Ho visto due volte Tony Colombo, quando venne a palazzo San Giacomo a portarmi l'invito a un suo concerto a cui andai poi a salutarlo ma senza restare. Non sono amico di Tony Colombo e tornando indietro rifarei tutto quello che ho fatto così come ho deciso di non sposarlo».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 3 Aprile 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 03-04-2019 17:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2019-04-03 14:06:28
ma come abbiamo potuto eleggere per ben due volte questo figuro? purtroppo nè la sinistra nè il centrodestra hanno saputo proporre personalità di spessore e questo individuo ne ha approfittato, consiglieri della sua lista che sono entrati nel 2011 in consiglio con neanche duecento preferenze ... che assurdità
2019-04-03 12:25:20
Ho visto due volte Colombo dal vivo... e cento volte in TV il Tenente Colombo !
2019-04-03 11:10:26
il paese delle elezioni è sempre in fermento visto che non passa un anno se non si va alle urne, quindi chi non è riuscito ad associarsi con questo o con quello,sta sempre allerta in cerca di visibilità e voti, voti che possano venire da pseudocantanti,pseudoartisti o chicchesia purchè siano voti che lo tengano a galla nei marosi della politica. Poi tutto ciò è solo una lusinga perchè gli elettori si sono rotti di vedere il loro paese,la loro città ridotti ad un ammasso di degrado, di rifugio di delinquenti, di corruzione ,di malversazione, e,forse pur sbagliando, impartiranno la loro lezione.
2019-04-03 10:29:01
'A cartulina 'e Napule!
2019-04-03 10:09:46
Questo quotidiano e' da tempo immemore fautore di una campagna mediatica contro l'amministrazione DeMagistris...molte volte denigratoria e scandalistica... nelle prerogative della STAMPA dovrebbe esserci l'imparzialita' e fra i suoi compiti aiutare a conoscere i fatti nella loro realta'..siamo molto lontani... molti leggono e non se ne rendono conto....questo commento superera' mai la censura?.

QUICKMAP