Occuparono la casa a Pomigliano, assolti: «Non fu reato, agirono per necessità»

di Pino Neri

4
  • 578
Per l'impossibilità di pagare l'affitto erano stati sfrattati da un appartamento di Pomigliano e avevano occupato abusivamente con i loro figli la casa di custodia, abbandonata da tempo, di un passaggio a livello della Circumvesuviana. Per questo reato erano stati processati. Alla fine però, il giudice monocratico Antonia Ardolino ha assolto Ivano Di Mauro, 39 anni, e la moglia Monica Domigno, di 38, entrambi disoccupati di Pomigliano. «Lo stato di necessità dei due imputati - si legge nella motivazione della sentenza - li ha costretti a commettere il reato di occupazione abusiva di un immobile in disuso allo scopo di evitare pericoli imminenti per loro e per i loro figli».

Non c'è che dire: è una sentenza di quelle che fanno tirare un sospiro di sollievo a chi si trova in grave difficoltà ma che è anche destinata a far discutere. Il tribunale di Nola, citando comunque una precedente sentenza della Cassazione, ha sostanzialmente accolto la tesi dell'avvocato difensore dei due imputati, Giuseppe Gragnaniello. «Le motivazioni della sentenza spiega infatti il legale - danno atto della circostanza per la quale gli imputati, pur avendo sollecitato un aiuto all'amministrazione comunale di Pomigliano, non hanno ottenuto nulla. Per cui l'occupazione è giustificata da un comprovato e indiscutibile stato di necessità».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Marzo 2019, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-03-15 17:54:42
Emotività-Delusione -Necessità
2019-03-15 14:53:43
Sentenza incredibile : al di là delle condizioni contigenti viene meno il principio della proprietà privata. Un pericoloso precedente. Chiunque possiede una seconda casa per le vacanze potrebbe vedersela occupare da una famiglia per" necessità " e subire l abuso.
2019-03-15 13:07:54
se non c'era nessuno all 'interno e la proprietà e dello stato, potrebbe anche andare bene.Ci sono casi che gente "caccia" via le persone dalle proprie abitazioni per prendenre possesso abusivamente e non succede niente.
2019-03-15 14:37:23
Non succede nulla altrimenti le istituzioni dovrebbero farsi carico di trovare una situazione abitativa per l'occupante. In questo modo invece scarica il problema sul cittadino che si trova l'appartamento occupato. La famosa guerra tra poveri e le istituzioni stanno a guardare.

QUICKMAP