A Pompei la visita di Renzi e della moglie

A Pompei la visita di Renzi e della moglie
di Susy Malafronte
Domenica 24 Aprile 2016, 10:02 - Ultimo agg. 13:01
3 Minuti di Lettura

Pompei. Blitz a sorpresa del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, negli scavi di Pompei. Accompagnato dalla moglie, Agnese Landini, è arrivato a piazza Anfiteatro alle 9. Ad attenderlo c’erano il direttore generale della soprintendenza, Massimo Osanna, e la direttrice degli scavi, Grete Stefani.
 



Prima tappa nella piramide che sorge al centro dell’Anfiteatro, per visitare la mostra “Mito e Natura”. Poi nella Palestra Grande per ammirare gli affreschi di Moregine. Il tour archeologico, per il premier e consorte e proseguito all’interno della mostra “Egitto-Pompei”. Renzi e consorte sono rimasti estasiati per la bellezza delle domus inaugurate lo scorso marzo: “Octavio Quartius”, “Giulia Felice”, “Venere in Conchiglia”, del “Frutteto” su via dell’Abbondanza. 

Il Tempio di Iside ha lasciato lady Renzi senza parole. “In estate ritorneremo a Pompei con i nostri figli”, ha detto Agnese Landini che non ha nascosto la propria sorpresa per la vastità della città archeologica. Le enormi statue “ferite” di Mitoraj, collocate nel cuore della città antica, hanno lasciato Renzi e signora senza parole. Selfie a volontà del Presidente del Consiglio dei Ministri con turisti americani ed europei che lo hanno riconosciuto e che si sono complimentati per come ha “risollevato le sorti del sito archeologico”. “Continueremo ad avere attenzione per Pompei – ha promesso il premier al direttore generale della soprintendenza Osanna – che  rappresenta un successo per l’intero Governo”. La visita a sorpresa tra le antiche vestigia è durata due ore. L’auto presidenziale è ripartita, direzione Prefettura di Napoli, alle 11 e 06 da Piazza esedra.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA