Scampia, scuola circondata dai rifiuti:
scatta maxi operazione di bonifica

Giovedì 10 Ottobre 2019 di Oscar De Simone
Emergenza rifiuti e quattro aule di una scuola materne chiuse a Scampia. Accade poco distante dal centro, nei pressi del campo rom in cui recentemente furono date alle fiamme montagne di rifiuti e tre baracche. Un degrado senza precedenti che stavolta ha coinvolto anche i piccoli alunni del plesso Alpi-Levi, costretti a fare lezione all’interno degli spazi del refettorio.

Solo le denunce e le continue proteste della preside Rosalba Rotondo hanno fatto scattare – questa mattina presto – la massiccia operazione dell’Asia, volta a bonificare quel tratto di Viale della Resistenza.

“E’ una condizione insostenibile – commenta il vice presidente dell’VIII Municipalità Salvatore Passaro – per noi e per i nostri bambini. Questo tratto di strada vede anche la presenza dell’esercito che purtroppo non riesce a contrastare il fenomeno degli sversamenti abusivi. C’è bisogno di un piano condiviso da tutti e che venga attuato con rigore e costanza. Non è giusto mettere così in pericolo la salute degli abitanti del territorio”. Ultimo aggiornamento: 15:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA