Napoli, 35enne si arrampica sulla cima del Vesuvio e si lancia nel cratere: soccorso dagli Alpini, è vivo per miracolo

Domenica 9 Giugno 2019 di Francesca Mari

Precipita nel cratere dopo una folle arrampicata: soccorso dagli alpini, salvo per miracolo. Si chiama Felice ed è un 35enne di Boscotrecase con problemi psicologici l’uomo che è stato appena recuperato dal cratere del Vesuvio in cui era rimasto bloccato e rischiava di morire per crollo di massi.

L’uomo, che da mesi vagava per i sentieri del vulcano, arrivando fino in cima, questa mattina è stato sorpreso dalle guide vulcanologiche ferito all’interno del cratere. 
 


Subito giunti sul posto i carabinieri della tenenza di Ercolano e due elicotteri del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania-Cnsas, i cui operatori con il supporto delle guide vulcanologiche hanno tratto in salvo il ferito.

Giunta sul posto anche gli operatori del 118 che hanno portato il 35enne all’ospedale Maresca. Per permettere lo svolgimento dei soccorsi il Gran Cono è rimasto chiuso ai turisti per oltre tre ore.

Ultimo aggiornamento: 13:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA