La perizia choc: «Sotto la stazione Tav di Afragola 53 discariche tombate»

di Marco Di Caterino

  • 6110
La stazione dell'Alta Velocità di Afragola è stata realizzata su ben 53 siti di rifiuti tossici e pericolosi, intombati dalla camorra nel corso degli ultimi venti anni. La clamorosa e scioccante notizia non arriva dal pentito di turno e nemmeno dalle indagini classiche della magistratura. Ad accertare la presenza di veleni undergroud in un'ampia fetta di territorio di Afragola, al centro del quale è stato realizzato quel gioiello architettonico di Zaha Hadid che è la stazione Tav, è Vito Felice Uricchio, direttore facente funzioni dell'Istituto di Ricerca sulle Acque (IRSA), un istituto del Cnr serio, dal solido passato fatto di rigore scientifico e da un presente di ricerche con strumentazioni di altissima tecnologia.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 21 Settembre 2019, 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP