«Terra dei fuochi», controlli serrati tra Napoli e Caserta

Martedì 14 Settembre 2021
«Terra dei fuochi», controlli serrati tra Napoli e Caserta

Continuano le attività di presidio della «Terra dei fuochi» nell'ambito dell'operazione «Strade sicure» dell'esercito italiano, grazie alle quali nell'ultima settimana sono stati rilevati: 7 roghi, 147 persone identificate di cui 3 denunciate in stato di libertà, 126 veicoli controllati di cui 14 sequestrati.

In particolare, nelle giornate dell' 8, 9 e 10 settembre 2021, l’esercito è intervenuto su inizi di incendio nei comuni di Marcianise, Mondragone, Francolise, Carditello e Castel Volturno.

Svolte anche attività di controllo sul territorio per lo sversamento illecito di rifiuti, nelle località di Napoli e Caserta che hanno portato al ritrovamento di un auto abbandonata nel comune di Villa Literno.

Prosegue l’attività di controllo e ricerca informativa delle zone interessate agli sversamenti e le possibili attività riconducibili, con il prezioso aiuto della squadra Raven dell’esercito italiano.

L’attività si inquadra nelle azioni di «primo e secondo livello», che si aggiungono ai settimanali Action Day, per contrastare il fenomeno dei roghi nella regione Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA