Terza dose a Napoli, tutti in fila alla Mostra d'Oltremare: «Un'ora di attesa ma ne vale la pena»

Domenica 28 Novembre 2021 di Melina Chiapparino
Terza dose a Napoli, tutti in fila alla Mostra d'Oltremare: «Un'ora di attesa ma ne vale la pena»

Boom di vaccini a Napoli dove tornano le code di cittadini in attesa all'ingresso degli hub. Da ieri mattina, nonostante il freddo e la pioggia, si sono formate lunghe code alla Mostra d'Oltremare che ha nuovamente registrato numeri da record, paragonabili solo alle fase della campagna anti Covid precedente la pausa estiva. «Un'ora di attesa ma ne vale la pena» il leit motiv tra chi attendeva il siero. A parlare sono i dati. I vaccini somministrati sono stati 5.619 con una quota di terze dosi che corrisponde a più della metà sul totale ma potrebbero crescere ulteriormente da lunedì considerando che, nel week end, i distretti Asl, ormai allestiti con hub vaccinali, rimangono chiusi.

La corsa al vaccino sta ribaltando i dati che, ultimamente, documentavano il progressivo rallentamento delle somministrazioni a Napoli con una scarsa percentuale di adesioni alla campagna delle dosi booster, persino tra la platea dei sanitari. Le motivazioni della ritrovata partecipazione dei cittadini sono molteplici. Da una parte, la rapida impennata delle punture anti Covid coincide con l'arrivo del nuovo super Green pass e anche con l'aumento dei contagi, incalzato dalla paura della variante sudafricana del virus. Dall'altra, la macchina organizzativa sanitaria sta incentivando le somministrazioni a cominciare dalla scadenza ridotta a cinque mesi per ricevere la terza dose e, nel caso dell'Asl Napoli 1, la procedura è stata radicalmente semplificata con l'accesso diretto ai vaccini senza prenotazione e senza limiti anagrafici (per ora dai 12 anni in su) e di categorie. 

La crescita dei numeri nella campagna vaccinale napoletana è dovuta, in gran parte, alle dosi booster ma, allo stesso tempo, riguarda anche i pentiti che, fino a oggi, non avevano aderito. Sul totale delle 5.619 somministrazioni di ieri, sono state 3.553 le terze dosi ricevute dai cittadini a cui va aggiunto un secondo dato, altrettanto significativo, riguardo 1.849 prime dosi. La maggior affluenza di candidati è stata registrata alla Mostra d'Oltremare che continua ad essere il principale hub di riferimento cittadino dove ieri sono state somministrate 3.966 vaccinazioni, di cui 2.261 terze dosi e 1.589 prime ma anche nell'hub dell'ex Fagianeria, nel Real Bosco di Capodimonte, i numeri sono aumentati rispetto ai giorni scorsi con la somministrazione, ieri, di 950 vaccini, di cui 706 terze dosi e 193 prime. Altre dosi booster sono state effettuate ieri dai medici di famiglia vaccinatori e dalle Usca, le unità dell'Asl per le prestazioni vaccinali a domicilio. 

Video

L'assalto di ieri, alla Mostra d'Oltremare, ha inevitabilmente allungato i tempi di attesa per entrare nei box vaccinali. Il tempo massimo atteso dai candidati per vaccinarsi è stato di 60 minuti ma la media, nella maggior parte dei casi, si è aggirata intorno ai 45 minuti di fila. Il grande afflusso, in ogni caso, è stato assorbito dall'attivazione di tutte le postazioni all'interno del centro vaccinale di Fuorigrotta dove erano operative le 10 postazioni per gli accessi e i 32 box vaccinali che l'hub attiva quando è a pieno regime. Nella giornata di ieri, sono stati effettuati anche 100 vaccini nel poliambulatorio mobile allestito in piazza del Gesù per la prevenzione e i controlli dermatologici e delle patologie tumorali dove, i cittadini hanno richiesto il vaccino anti Covid.

Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 08:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento