World Cleanup Day, volontari in campo
per la «pulizia del mondo»

Lunedì 16 Settembre 2019 di Giuliana Covella
Il 21 settembre in oltre 150 Paesi si celebra il World Cleanup Day, la più grande azione civica di pulizia del mondo, presentata a Napoli questa mattina al Centro servizi per il volontariato. Oltre 600 le azioni previste in tutt'Italia. E nel capoluogo campano sono tante le associazioni scenderanno in campo a Scampìa, San Giovanni, Secondigliano, oltre ai Comuni della provincia. Ad oggi sono oltre 600 le azioni che si sono registrate per quella giornata in tutt’Italia. E in queste ore associazioni, gruppi informali e aziende continuano a registrarsi sul sito di Let's Do It! Italy. Alla presentazione del World Cleanup Day è intervenuta, tra gli altri, la presidente della commissione ambiente del Senato, Vilma Moronese. «Quello ambientale è un problema serissimo - ha detto - che grazie ai volontari resta al centro dell'attenzione. Credo sia necessaria una riflessione e la sensibilizzazione generale, oltre alla promozione dei comportamenti virtuosi che sono presenti nel Paese».

Tra le associazioni che hanno preso parte alla conferenza Wwf Napoli, Csi Gaiola Onlus, Prendi 3, Round Table, cooperativa L'uomo e il legno. Partner del World Cleanup Day anche Legambiente con Puliamo il mondo. Al tavolo dei relatori questa mattina anche la presidente regionale della Campania Mariateresa Imparato. «Oggi è iniziato il conto alla rovescia che ci porterà al 21 settembre. Siamo nella settimana di riduzione di rifiuti. Le azioni sono sempre maggiori: oltre 600 finora su tutto il territorio italiano. Per questo voglio ringraziare tutti i partner, a partire dal ministero dell'Ambiente che ha dato il patrocinio morale all’iniziativa», dice il presidente di Let’s Do It! Italy, Vincenzo Capasso. L’obiettivo di quest’anno è il coinvolgimento del 5 per cento della popolazione mondiale. Un traguardo importante. E per raggiungerlo Let’s Do It! Italy potrà contare sull’adesione del ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che ha accolto con favore la richiesta di partenariato. Si confermano partner di questa edizione anche due aziende che stanno spostando sempre più la propria attenzione sulla sostenibilità: Decathlon e Carrefour, cui si aggiungono Philip Morris e Booking Cares. © RIPRODUZIONE RISERVATA