Addio a Lidia Curti, anglista e femminista: una vita nel segno degli sconfinamenti

Venerdì 23 Aprile 2021 di Donatella Trotta
Addio a Lidia Curti, anglista e femminista: una vita nel segno degli sconfinamenti

È stata la voce dell'altra: vicina alle scritture femminili di ieri e di oggi, d'Occidente e d'Oriente, attenta a testimonianze di resistenza, e di sopravvivenza, oltre gli steccati degli stereotipi culturali che connotano (come ebbe a scrivere in sintonia con il marito Iain Chambers in La questione postcoloniale, Liguori 1996) cieli comuni, ma orizzonti ancora oggi divisi. E adesso che si è spenta, nella Napoli che l'ha consacrata tra i...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA