Fico-de Magistris, parte da Napoli il nuovo asse contro Salvini

ARTICOLI CORRELATI
di Adolfo Pappalardo

19
  • 4272
Un alleato di governo e un nemico assieme. Che poi è anche amico del sindaco de Magistris. Anche se il presidente della Camera, il grillino Roberto Fico, tiene sempre a sottolineare il suo ruolo di terzietà che la carica istituzionale gli impone, rimarca sempre la sua differenza netta con il ministro dell'Interno Matteo Salvini. «Come terza carica dello Stato vi dico che l'accoglienza è fondamentale. Ogni volta che muore una persona nel Mediterraneo, così come in altre parti, ci dobbiamo sentire coinvolti», rimarca ieri mattina a margine della sua visita a Capodimonte. E subito dopo una frecciata per la Lega salviniana, le stesse che manda quotidianamente il sindaco di Napoli: «Chi sbaglia deve pagare e si devono eseguire le sentenze», ripete l'esponente grillino rispetto ai 49 milioni che il partito di Salvini deve restituire. E quasi in contemporanea il sindaco di Napoli, ieri mattina, scrive sui social: «Indaghi su se stesso quale segretario della Lega per trovare i circa 49 milioni che secondo la magistratura sono stati illecitamente sottratti al popolo italiano». Solo sul baciamano dell'altro giorno ad Afragola Roberto Fico salva il titolare del Viminale: «Una brutta immagine, simbolo di una certa sudditanza, a cui nessun politico, a partire da me stesso, deve strizzare l'occhio anche se in quel caso è capitato...».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 22 Gennaio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 22-01-2019 13:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2019-01-26 19:42:37
Per mezzo di Fico non voterò più M5S ma sicuramente voterò per Salvini che si sta dimostrando una persona colla spina dorsale. Forza Salvini cacciali tutti
2019-01-26 19:14:12
Prima però pagate i contributi alle colf!!!!
2019-01-26 16:58:09
I 5 stelle hanno capito che perdono consensi e allora dicono cose che i buonisti vogliono sentire. Non hanno capito che la musica é cambiata, la gente é stufa di avere un' Italia zerbino d'Europa . Ma De Magistris a zone tipo Vasto ci va ogni tanto? Cosí, giusto per dare due passi con la signora .....
2019-01-23 21:23:25
nizio ad aver paura di chi pratica il buonismo a livello politico “Non possiamo che condannare l’accordo del Comune di Napoli con il Ministero della Difesa poiché, oltre a rappresentare dal punto di vista economico una grave perdita per un Comune finanziariamente in crisi, lascia passare l’aberrante principio secondo il quale la riqualificazione di un quartiere debba realizzarsi attraverso la sua militarizzazione”. “Né ci pare comprensibile – aggiunge il comtato – come una città dichiarata ‘di Pace’ dallo stesso Comune e militarmente soffocata da insediamenti Nato ed Usa (Lago Patria, Capodichino, Porto civile con transito di natanti bellici nucleari) possa accettare questo oltraggio con il quale, dietro la foglia di fico del mantenimento della storica Nunziatella (che resta pur sempre una scuola militare), Napoli diventerebbe un polo di formazione militare europea “di eccellenza”. cosa si auspicano i globalisti? l'unione Politica, Bancaria, Fiscale e Militare dell'Europa, ossia Stati Uniti d'Europa = USE. USE = Cessione di tutta la sovranità ad enti sovranazionali, quali Banche e Multinazionali.
2019-01-23 15:06:13
Una combinazione estremamente pericolosa oltre che fallimentare già sulla carta. Ma al peggio non c'è mai fine.

QUICKMAP